Cosa sono i cookie (no, non quelli che si mangiano) e a cosa servono: la guida definitiva

Cookie cosa sono e come creare una cookie policy perfetta

Spesso ci si interroga se i cookie sono amici o nemici dell’utente, a cosa servono e come creare una cookie policy corretta e utile. In questo articolo spiegherò cosa sono esattamente i cookie, quanto durano, come usarli e come la GDPR ha influito sul loro utilizzo.

Cosa sono i cookie

Nella pratica, i cookie non sono altro che piccoli file di testo che vengono utilizzati per immagazzinare informazioni. I cookie vengono memorizzati sul tuo dispositivo (qualunque esso sia, PC, smartphone o tablet) quando il sito web viene caricato sul tuo browser. Questi cookie aiutano a far funzionare correttamente il sito Web, a renderlo più sicuro, ad analizzare ciò che deve essere migliorato e a farti capire come si comporta l’utente e quindi fornirgli un’esperienza migliore.

In poche parole, il cookie identifica l’utente che visita un sito web per fare in modo che, alla visita successiva, ritrovi le impostazioni personalizzate memorizzate nella navigazione precedente.

Attenzione però. Con “identificazione” non intendo che il cookie memorizza i dati personali: ogni utente viene registrato come un numero univoco.

Come utilizziamo i cookie?

I cookie si possono dividere in due macrocategorie: quelli proprietari e quelli di terze parti. Come la maggior parte dei servizi online, il nostro sito li utilizza entrambi. 

I cookie proprietari sono principalmente necessari per il corretto funzionamento del sito e non raccolgono dati identificativi dell’utente.

I cookie di terze parti invece, vengono utilizzati principalmente per comprendere le prestazioni del sito e il tipo di interazione dell’utente, in modo da mostrare annunci pubblicitari pertinenti e un’esperienza personalizzata che favorisce le interazioni future. 

Un esempio concreto? Quando fai clic su un annuncio su un sito Web, viene utilizzato un cookie di terze parti per associare il tuo traffico al sito in cui è apparso l’annuncio.

Quali tipi di cookie utilizziamo?

Sotto questi due grandi cappelli (cookie proprietari e di terze parti) ci sono tante categorie di cookie: ogni sito può decidere quali utilizzare e quali no. Vediamoli nel dettaglio:

  • Cookie Essenziali: alcuni cookie sono essenziali per poter provare la piena funzionalità del sito. Ci consentono di mantenere sessioni utente e prevenire eventuali minacce alla sicurezza. Non raccolgono o memorizzano alcuna informazione personale. Ad esempio, questi cookie consentono di accedere al proprio account, aggiungere prodotti al carrello e effettuare il checkout in modo sicuro.
  • Statistiche: questi cookie memorizzano informazioni come il numero di visitatori del sito, il numero di visitatori unici, quali pagine sono state visitate, l’origine della visita, ecc. Questi dati ci aiutano a capire e analizzare il rendimento del sito e dove ha bisogno di miglioramenti.
  • Marketing: vengono utilizzati per personalizzare gli annunci pubblicitari in modo che siano significativi per te. Questi cookie aiutano anche a tenere traccia dell’efficienza delle campagne pubblicitarie. Le informazioni memorizzate in questi cookie possono anche essere utilizzate dai fornitori di annunci di terze parti per mostrarti annunci anche su altri siti.
  • Funzionale: questi sono i cookie che aiutano alcune funzionalità non essenziali sul sito. Queste funzionalità includono l’incorporamento di contenuti (come video) o la condivisione di contenuti sui social. 
  • Preferenze: questi cookie aiutano a memorizzare le impostazioni e le preferenze di navigazione (ad esempio la lingua) in modo da garantire un’esperienza migliore ed efficiente nelle future visite al sito.

E i cookie di terze parti? Ecco in quali categorie si dividono:

  • Cookie di sessione: sono cookie temporanei memorizzati nella memoria del browser fino alla sua chiusura. Questi tipi di cookie comportano meno rischi per la sicurezza e vengono utilizzati per alimentare i carrelli degli acquisti e-commerce, per controllare gli elementi della pagina mostrati a un utente durante una singola visita di più pagine e per altri scopi di archiviazione a breve termine.
  • Cookie permanenti: sono cookie a più lungo termine, etichettati dall’emittente con una data di scadenza. Vengono memorizzati dal browser anche dopo la chiusura del browser e restituiti all’emittente ogni volta che visita lo stesso sito o un altro sito che contiene una risorsa (come un annuncio) emesso dall’emittente del cookie originale. Questo è il meccanismo utilizzato da Google e Facebook per creare un registro delle attività degli utenti su più siti.

I cookie hanno una scadenza?

Sì. Obbligatoriamente (proprio come i biscotti!): ogni tipo di cookie ha una sua scadenza standard, quindi a meno che l’utente non decida di eliminarli prima del tempo, perdurano secondo i tempi indicati. Possono durare dai 6 mesi ai 2 anni, a seconda del tipo di cookie.

Come cambia con l’ingresso della GDPR

Con la GDPR, entra in vigore la Cookie law, che regola il modo in cui il consenso viene espresso dall’utente. Oggi l’utente deve dare il suo consenso esplicito all’uso dei cookie, decidendo così in che modo essere tracciato. In poche parole, chiunque visita un sito dovrebbe poter selezionare dal browser quali cookie accettare tra quelli inseriti. Una delle novità della GDPR è che prevede un meccanismo di opt-out, cioè la possibilità di revocare il consenso dato in precedenza, garantendo la massima trasparenza possibile.

In conclusione, la ricetta per una cookie policy perfetta è tutta qui: più è completa e più l’esperienza sul nostro sito sarà positiva, consapevoli che comunque avremo sempre la possibilità di tornare indietro, eliminando le preferenze decise in precedenza.

La stessa cosa non si può dire per i biscotti: una volta che sono usciti dal forno, non si possono certo cambiare gli ingredienti!


Continua ad informarti

Dello stesso topic

Ti piace quello che hai visto?

Non lasciarti sfuggire il prossimo articolo!

Insieme alle news, ti inviteremo ai nostri eventi e webinar gratuiti|